Le Presse Piegatrici

Le Presse Piegatrici

Le presse piegatrici vengono utilizzate nell’industria meccanica per effettuare lavorazioni di deformazione e formatura dei materiali. Per effettuare la piegatura, la macchina utensile provoca una sollecitazione di flessione sul foglio di lamiera in maniera continuativa, fino a superare il limite di elasticità del materiale di cui è composto e creare la piegatura necessaria.

Le presse piegatrici, che lavorano con azione verticale, in base alla modalità di azionamento si distinguono in:

    1. Presse meccaniche: si suddividono in presse eccentriche e presse a vite.

Le presse meccaniche eccentriche sono utilizzate soprattutto in lavorazioni di estrusione della lamiera e di stampaggio a caldo; le presse meccaniche a vite, invece, sono adatte alle lavorazioni a freddo.

    1. Presse idrauliche o oleodinamiche: si distinguono a loro volta in presse a doppio montante e presse a collo di cigno, a seconda della direzione delle parti dedicate alla compressione. Questa tipologia di pressa piegatrice offre capacità di piegatura molto ampie, arrivando fino a 4m di piegatura, e tempi di lavorazione ristretti.
    2. Presse idroformatrici: sono una sottocategoria delle presse idrauliche e sfruttano la forza dell’acqua ad alta pressione per deformare i fogli di lamiera.